Blog in pausa per stesura tesi. Non vedo l'ora di tornare da voi, mi mancate Whispers!

martedì 16 dicembre 2014

Recensione: "Il canto della rivolta - parte 1"

Buongiorno gente, ieri ho fatto l'ultimo esame per il 2014 ed oggi malgrado il nubifragio sono scesa a fare i primi regali in vista del Natale, non potevo quest'anno ridurmi al 23 dicembre. Voi avete già fatto i primi acquisti? A proposito di regali nei prossimi giorni sarà on-line un video in cui vi suggerisco idee per pensieri al quanto bizzarri ed economici.
Quest'oggi ho per voi una recensione (vi consiglio di tenere basso il volume per non sentire troppo il ronzio) che avrei dovuto montare almeno un secolo fa, però spero che possiate ugualmente apprezzare questa chiacchierata su un film molto ma mooolto atteso che però ha lasciato molti spettatori con l'amaro in bocca:
"Il canto della rivolta - parte 1"



Una cosa che ho omesso di dire nel video e che, se pure appare qualche volta, ho sentito la mancanza di Sam/Finnick sono certa avrà più spazio nella seconda parte.
Come al solito aspetto le vostre opinioni, sono certa che molti tra voi hanno letto la saga e visto i film.
Un bacioooo :D

2 commenti:

  1. Io sono una di quelle ha cui ha lasciato l'amaro in bocca questo film. Non avrebbero dovuto dividerlo in due. Il brutto nel dividere in due un film è che una parte è senza tante scene o deludente mentre l'altra magari ha più azione e ha ciò che cattura di più lo spettatore. Questa parte di Mockingjay si è svolta piuttosto "lenta" e come hai detto tu, c'è stato poco Finnick, che è un personaggio che adoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su tutto, hanno sbagliato di grosso a dividere l'ultimo libro in due parti, in un'unica pellicola avrebbero potuto creare un epico finale ed invece..
      Mi auguro di trovare tanto Finnick nella seconda parte :D

      Elimina

Ti ringrazio per aver visitato il mio blog, spero lascerai una traccia del tuo passaggio. A presto :D