Blog in pausa per stesura tesi. Non vedo l'ora di tornare da voi, mi mancate Whispers!

mercoledì 23 settembre 2015

Recensione "Caldo come il fuoco" di J. L. Armentrout

Buonasera Whispers, nel post precedente vi avevo promesso una recensione, e fortunatamente in tempi record ho mantenuto la parola data. Questo romanzo l'ho letto a giugno, e mi scuso con la casa editrice che me lo ha gentilmente spedito, se la recensione l'ho pubblicata solo ora. Fatemi sapere se avete letto questo romanzo, a me è piaciuto ma non mi ha fatto impazzire, leggerò certamente il seguito. Aspetto il vostro parere. 
Vi preannuncio, malgrado non abbia a che vedere con il tema del post, che la prossima grafica del blog realizzata da Denise di "Reading is Believing" è sensazionale, oggi ho visto l'anteprima del logo ed è meraviglioso. 
Vi lascio alla recensione, con la speranza che possiate apprezzarla, ovviamente non ci sono spoiler.

"Caldo come il fuoco" di J. L. Armentrout
Acquista
Metà demone e metà gargoyle, Layla ha poteri che nessun altro possiede e per questo i Guardiani, la razza incaricata di difendere l'umanità dalle creature infernali, l'hanno accolta tra di loro pur diffidando della sua vera natura. Ma la cosa peggiore, un'autentica condanna, è che le basta un bacio per uccidere qualunque creatura abbia un'anima. Compreso Zayne, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata da sempre. Poi nella sua vita compare Roth, e all'improvviso tutto cambia. Bello, sexy, trasgressivo, è un demone come lei, e non avendo anima potrebbe baciarlo senza fargli alcun male. Layla sa che dovrebbe stargli lontana, che frequentarlo potrebbe essere molto pericoloso. Ma quando scopre fino a che punto, tutto a un tratto baciarlo sembra ben poca cosa in confronto alla minaccia che incombe sul mondo.

Recensione
Confesso che il titolo mi ha ingannato, mi aspettavo una storia molto passionale, ingrediente che nel
libro è poco presente. Credevo fosse un libro per un target adulto, invece è una lettura che trovo molto adatta anche agli adolescenti.
E' il primo romanzo della Armentrout che leggo, malgrado nella mia libreria siano presenti altri suoi libri. Ho apprezzato sin da subito il suo stile al contempo fresco e maturo, ben collaudato visto i tanti romanzi che l'hanno resa una delle autrici più amate ed apprezzate.

La lettura dei primi capitoli è stata lenta, fortunatamente la storia poi ha ingranato ed il ritmo è divenuto incalzante. Ho temuto di trovarmi dinanzi al classico triangolo amoroso, ma sono stata ben felice di scoprire il modo in cui l'autrice ha evitato di incorrere almeno nel primo capitolo della saga in questo cliché,

Layla è la protagonista, adolescente coraggiosa ed indipendente, nelle sue vene scorre sia sangue demoniaco che quello Gargoyle. 
Questi ultimi sono creature-mutaforma che vivono sulla terra per proteggere gli umani dalle forze maligne. La sua doppia natura la rende diversa, speciale, una preda succulenta per gli esseri che giungono dagli inferi. Lei si sente un membro del clan dei Gargoyle, lei vuole essere una di loro, vive nella loro casa ma molti vedono in lei solo la figlia di un demone. 
demoniaco che quello dei
Layla da sempre nutre un profondo affetto per Zayne, uno dei guardiani, l'amico di una vita; il giovane Gargoyle nel corso del romanzo vi lascerà con l'amaro in bocca, eppure è un personaggio che secondo me si riscatterà, mi augurio abbia maggiore spazio nel seguito.
Il mondo di Layla viene stravolto con l'arrivo di Roth, il demone bello e dannato in cui ritroviamo tutte le caratteristiche del tipico "bad boy" che fanno impazzire le lettrice, per quanto mi riguarda inizialmente, proprio come la protagonista, non lo sopportavo affatto, capitolo dopo capitolo si fa conoscere ed è impossibile non affezionarsi a lui.

Per quanto riguarda la trama l'ho trovata originale per la presenza dei Gargoyle, una specie che mi ha affascinato, avrei gradito più colpi di scena, ma non è grave la loro mancanza visto che è pur sempre il primo romanzo di una saga.
Devo dire che la Armentrout si è rifatta con una rivelazione che mi ha lasciato a bocca aperta, e con un finale sorprendente e carico di pathos.
Come avrete compreso non ho amato follemente questa lettura, ma mi è comunque piaciuta, i personaggi hanno molto potenziale e dal secondo romanzo mi aspetto una trama ricca di accadimenti e passione.
Sono molto, ma moooolto curiosa di conoscere cosa accadrà nel seguito.



 1/2


Se lo desiderate premete sul simbolo 1+ in fondo al post,
mi farebbe piacere avervi come lettori fissi del blog e vi invito sulla pagina del Whisper  e sul mio canale Ciak: un amore tra le pagine.

Buon serata Whispers.

5 commenti:

  1. Io amo l'Armentrout! Ho questo libro in ebook però non ho ancora avuto modo di leggerlo e a questo punto penso proprio che aspetterò l'uscita dell'ultimo capitolo così farò una lettura filata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io è il primo libro di questa autrice che leggo, spero che gli altri possano prendermi di più :)

      Elimina
  2. Io per la Armentrout ho iniziato a leggere in lingua... adoro il suo stile e questa è diventata una delle mie serie preferite :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bonny, consigli a qualcuno che non è pratico con le letture in lingua i romanzi della Armentrout? :)

      Elimina
  3. Ciao, ma che bella recensione *-*
    Io ho adorato la trama e l’ambientazione di questo romanzo, come del resto degli altri libri di Jennifer e ovviamente non ho potuto evitare di amare i personaggi (Team Roth).
    L’unico problema è la scrittura della Armentrout, con cui io non vado particolarmente d’accordo perché non riesce a soddisfarmi a pieno… Uff…
    Bello, però.
    Se vuoi leggere la mia recensione clicca quiiii c: .
    Grazie in anticipo se deciderai di passare,
    Rainy

    RispondiElimina

Ti ringrazio per aver visitato il mio blog, spero lascerai una traccia del tuo passaggio. A presto :D