giovedì 14 aprile 2016

Recensione "Io prima di te" di Jojo Moyes + Presentazione Blog Tour "Calpurnia l'ombra di Cesare" + Giveaway

Buonsalve miei cari Whispers, finalmente tornano sul blog le recensioni, ne ho parecchie da recuperare. I primi mesi di quest'anno mi hanno regalato letture che ho amato molto. Oggi i riflettori sono puntati su un romanzo molto amato "Io prima di te" di Jojo Moyes, il cui sequel arriverà in Italia a Maggio, mentre il film uscirà nelle sale a giugno. Spero che questa recensione vi piaccia, aspetto i vostri pareri.

"Io prima di te" di Jojo Moyes
A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un'esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l'altro per sempre. "Io prima di te" è la storia di un incontro. L'incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto il successo, la ricchezza e la felicità, e all'improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l'una all'altra a mettersi in gioco.

Recensione
Una vita in bianco e nero sarà dipinta con colori brillanti 
da un amore unico, tragico, e meraviglioso.

Io prima di te è un romanzo che trafigge il cuore, che penetra sotto pelle, che inevitabilmente, nel bene e nel male, crea dipendenza
Sogni infranti e nuovi desideri si contendono la scena. Vita e morte muovono le pedine di un gioco il cui prezzo da pagare è troppo alto. 
Quella ideata da Jojo Moyes è una storia difficile, che porta il lettore a fare i conti con una realtà che non ha niente a che vedere con il "vissero tutti felici e contenti". Il lieto fine non è un lusso che spetta a chiunque. L'autrice in modo delicato, genuino, sincero ci racconta un amore diverso, unico, complicato, un'amore nato sotto una cattiva stella.

Will è un giovane di buona famiglia, amante degli sport estremi, con una carriera avviata ed una ragazza che vuole sposare: ha qualsiasi cosa si possa desiderare dalla vita. Un terribile incidente stradale gli porta via tutto, il mondo gli crolla addosso, rimane prigioniero delle macerie della sua vita precedente: è completamente paralizzato, costretto su una sedia a rotelle, dipendente dagli altri. Tutto, però, cambia quando irrompe nella sua quotidianità, fatta di solitudine e rimpianti, Louisa Clark.
Lou è vulcanica, con la sua allegria contagia chiunque, sembra essere uscita da un cartone animato per il modo curioso in cui si veste. Mi ha rubato il cuore, un meraviglioso personaggio femminile. Ho ammirato sin da subito la sua forza, il suo coraggio ed il modo premuroso con cui si è presa cura di Will.
Inizialmente lui respinge l'eccentrica ragazza, poi abbassa le difese, non riesce a resisterle. Ritorna a vivere, ricomincia ad amare.
La storia di Louisa e Will non è carnale, non può accarezzarle il volto, non può passeggiare con lei mano nella mano, non può stringerla tra le braccia. Lei non può essere sua come Will vorrebbe. Eppure Louisa si innamora perdutamente di lui, non le importa non avere un amore da favola, o semplicemente normale, lei desidera Will. 
Louisa gli fa un dono dal valore inestimabile, un dono che credeva di non poter più ricevere, lei lo rende nuovamente felice.

Meraviglioso, struggente, commovente. Un romanzo che merita di essere gustato scena dopo scena, una lettura dal sapore delizioso ma con un retrogusto terribilmente amaro. La speranza, come un'ombra silenziosa, cerca di tramutarsi in realtà, per non essere più una semplice illusione. Un senso di impotenza angoscia lo spettatore, che gioirà e soffrirà tremendamente al fianco di questi sventurati amanti.
Gli ultimi capitoli li ho letta chiusa in camera, ho chiesto di non essere disturbata, non volevo nessuno intorno. C'eravamo io, Will e Lou, mi sono sentita quasi un terzo incomodo nel finale, mi è sembrato di spiare un momento fin troppo intimo, un istante che doveva appartenere solo a loro due.
Lacrime amare mi hanno bruciato la pelle. Una volta finito il romanzo ho fissato il vuoto, nel mio cuore era ancora vivo il ricordo del grande amore che ha unito Lou e Will.
_____________________________________________

Prima di lasciarvi vi comunico che il Whisper parteciperà ad un emozionante blog tour dedicato al romanzo "Calpurnia: l'ombra di Cesare" di Sonia Morganti, la storia dell'ultima moglie del futuro dittatore di roma, la storia di una donna dimenticata da molti, ma che meriterebbe di essere ricordata. Il Giveaway vedrà non uno ma ben due vincitori. Seguite tutte le tappe partecipando all'evento dedicato al tour qui.
Trama
Cresciuta nello stimolante ambiente della villa paterna ai piedi del Vesuvio, meta di intellettuali e artisti, all'età di diciotto anni Calpurnia viene scelta come moglie di Cesare, e deve imparare a conciliare discrezione e presenza, a essere al di sopra di ogni sospetto senza perdere se stessa. Dopo la partenza di Cesare per la Gallia, terribili prove aspettano Calpurnia, che capisce di dover agire sempre come se il marito fosse lì al suo fianco, di doverne anzi essere l'ombra a Roma: l'ombra perfetta della luce più brillante.

Regole per partecipare al Giveaway:


- Iscriversi come lettore fisso nei vari blog che ospitano la tappa
- Commentare ogni tappa dei vari Blog

- Cliccare su facebook mi piace alla pagina della casa editrice Leone Editore

- Condividere l'evento nei social con l'hashtag ‪#‎calpurniablogtour‬



Se lo desiderate premete sul simbolo 1+ in fondo al post, mi farebbe piacere avervi come lettori fissi del blog e vi invito sulla pagina del Whisper e sul mio canale momentaneamente in letargo Ciak: un amore tra le pagine. 

Buona serata Whispers.

4 commenti:

  1. Ciao!! ^^ Io ho letto le prime pagine poi ho smesso perché voglio leggerlo da solo e non in contemporanra con altri.. sto finendo in fretta l'altro libro perché non vedo l'ora di leggere questo e decisamente la tua recensione ha confermato le mie impressioni iniziali,anzi..mi hai convinta ancora di più!! *-*

    Faccio subito un salto a leggere il post del blogtour..amo i libri su Cesare, ne ho una collezione e Calpurnia è un personaggio di cui effettivamente non so molto! ><"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, hai perfettamente ragione, è un libro che merita la completa attenzione del lettore. E' un romanzo impegnativo, difficile e meravigliosamente struggente. Sono contenta tu abbia apprezzato la recensione, una volta letto fammi sapere le tue impressioni.

      Se ami il genere storico e sei affascinata dalla figura di Cesare, ti consiglio di partecipare ;)

      Grazie per il tuo commento, buon sabato :D

      Elimina
  2. Sono curiosissima di Calpurnia, e col concorso ci provo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ho pubblicato la nuova del tour, da lì puoi tranquillamente partecipare al giveaway :)

      Elimina

Ti ringrazio per aver visitato il mio blog, spero lascerai una traccia del tuo passaggio. A presto :D