Blog in pausa per stesura tesi. Non vedo l'ora di tornare da voi, mi mancate Whispers!

giovedì 9 marzo 2017

Recensione: "La moglie del Califfo" di Renée Ahdieh + Anteprima: "La rosa del Califfo"

Buonsalve Whispers, sta per scoccare la mezzanotte e tra poco compirò 23 anni, alla vigilia di questo giorno speciale voglio parlarvi di un romanzo che ho perdutamente amato: "La moglie del califfo" di Renée Ahdieh. Inizialmente ero scettica se acquistare o meno questo libro, poi mi sono dovuta ricredere. Questo romanzo è unico, imperdibile. Io ho l'ebook ma a breve conto di comprare il cartaceo, non vedo l'ora sia aprile per avere il seguito.

La moglie del califfo di Renée Ahdieh
Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato Califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona.Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del Califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.

Recensione
La moglie del Califfo di Renée Ahdieh è un romanzo dal sapore esotico, dalle note speziate.
La prosa è seducente e melodiosa, l'autrice come un'incantatrice di serpenti ammalia il lettore, lo ipnotizza. Le accurate descrizioni dipingono, con pennellate decise, le mille sfumature dell'Oriente, ci svelano le meraviglie del Khorasan, e ci permettono di scorgerne le ombre che si annidano tra i corridori del lussureggiante palazzo del Califfo. 

La Ahdieh fa su una raccolta di novelle millenaria, quella de Le mille è una notte, vi ricama sopra in modo assolutamente soddisfacente. Lei, come la protagonista Sharzad, è un'abile cantastorie, e noi come il Califfo, pendiamo dalle sue labbra.
Servendoci di un gergo artistico possiamo dire che l'autrice, attraverso un accurato gioco di chiaro scuri mette a nudo le anime dei suoi personaggi.
Shazi è una giovane donna bellissima, coraggiosa, e dalla lingua tagliente. Khalid, il Califfo inizialmente viene tratteggiato come un assassino dall'aspetto affascinante e dallo sguardo glaciale, ma cosa si cela oltre le apparenze?
Anche i personaggi di contorno sono caratterizzati con maestria: Tariq, l'amore infantile di Sharzad, è accecato dal sentimento che nutre verso di lei, Jalal, cugino del sovrano e capitano delle guardie, è un uomo di bello aspetto ed ironico, mentre Despina, l'ancella, è una spia o un'amica?

Il desiderio di vendetta si frantuma al cospetto di un sentimento di altra natura, un sentimento sbocciato nell'odio, forgiato dal tradimento e dal senso di colpa.
L'amore che lega Shazi e Khalid arde tra le pagine del romanzo, infiamma l'animo del lettore, è devastante e non lascia scampo.
Se i due sventurati amanti devono fare i conti con un destino beffardo e spietato, il lettore, nel finale, è la vittima perfetta di un'autrice crudele e geniale.
Ho adorato perdutamente questo romanzo: dove vita, morte e rinascita tessono la trama di una storia indimenticabile.



La Rosa del Califfo 
In uscita il 27 Aprile

Shahrzad è stata la moglie del califfo di Khorasan. era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d’infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei…




Se lo desiderate premete sul simbolo 1+ in fondo al post, mi farebbe piacere avervi come lettori fissi del blog e vi invito sulla pagina del Whisper e sul mio canale  Ciak: un amore tra le pagine.


Un abbraccio miei cari Whispers.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per aver visitato il mio blog, spero lascerai una traccia del tuo passaggio. A presto :D